Gela, due arresti e due denunce

Due arresti e due denunce, questo il risultato della attività anticrimine di Polizia giudiziaria e amministrativa svolta dal Commissariato di Gela. 
 Arrestati i due rumeni Zamfir Gabriel Ionut, di 28 anni e Rata Aurelian,di 33 anni per sfruttamento della prostituzione minorile e minacce aggravate in concorso, reati  commessi l’11 gennaio del 2014.  Zamfir dovrà  espiare rispettivamente la condanna della pena in carcere per 2 anni, 3  mesi 3 e 23 giorni. Il secondo giovane  dovrà espiare 2 mesi 5 e  7 giorni.
Denuncia per il gelese  M. N., gelese di 46 anni, poichè  e stato  ritenuto responsabile dei reati per attività di gestione dei veicoli fuori uso e dei rifiuti costituiti
dai relativi componenti; scarico nel sottosuolo di sostanze pericolose e gestione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione. A questi si aggiunge la violazione degli obblighi circa la tenuta dei registri e dei formulari. Il soggetto inoltre è stato denunciato nel maggio scorso  per il reato di ricettazione di parti di auto (centraline, motori ed altro) risultati provento di furto, ritrovati  all’interno di un suo deposito, della cui provenienza non  è riuscito a fornire valide motivazioni.
Denuncia per il  gelese R. F., di 48 anni, attualmento sottoposto  alla detenzione domiciliare. Il soggetto in questione è accuasato di  reato di evasione commesso il 27 luglio scorso, a seguito di controllo presso il proprio domicilio effettuato da personale del Reparto Prevenzione Crimine della Polizia di Stato, operante in questo territorio per specifici servizi di prevenzione e repressione dei reati e alla vigilanza di soggetti sottoposti a misure di detenzione domiciliare.