Gela e Vittoria insieme nell’Agenda Urbana, per beneficiare dei Fondi europei da investire in città

Gela e Vittoria insieme, nell’ambito dell’Agenda Urbana, che consentirà di intercettare le opportunità del Programma Operativo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020.

La città del Golfo sarà capofila dell’aggregazione territoriale con il grosso centro ragusano, che e doveva raggiungere la soglia minima dei 100mila abitanti per essere beneficiaria dei fondi, così come previsto dalla programmazione regionale.

L’accordo è stato ratificato, assieme alle altre città siciliane aderenti, al Dipartimento Programmazione della Regione Siciliana.

Per il Comune di Gela erano presenti il responsabile dell’Ufficio “Europa e Bandi”, Tonino Collura e l’assessore Francesco Salinitro, in sostituzione dell’assessore allo Sviluppo Economico, Simone Siciliano, impegnato in un altro incontro istituzionale concomitante.

L’Agenda Urbana è un vettore fondamentale per progetti di sviluppo urbano che aumentino l’attrattività delle città per investimenti produttivi, culturali, sociali ed economici, consentendo di attuare una progettualità nuova e sostenibile entro le azioni previste dalle linee di finanziamento comunitario.

“Le priorità d’intervento dell’Agenda Urbana – ha spiegato il sindaco di Gela, Domenico Messinese – riguardano la modernizzazione delle funzioni e dei servizi urbani, pratiche e progettazione di inclusione sociale per le fasce di popolazione più fragile e per aree e quartieri disagiati, l’insediamento di segmenti locali pregiati di filiere produttive globali e servizi avanzati ed infine il patrimonio naturale/culturale e la sua competitività turistica.

“Le azioni e le risorse – ha aggiunto il vice sindaco Simone Siciliano – comprendono invece la promozione della competitività delle piccole e medie imprese e del settore primario, energia sostenibile e qualità della vita, agenda digitale, cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi, la tutela dell’ambiente e la promozione dell’uso efficiente delle risorse, nonché l’inclusione sociale. L’Ufficio ‘Europa e Bandi’ realizza così il suo compito istitutivo, forte di finanziamenti precisi che lo elevano dalla solita idea astratta di sportello di cartone”.

“Adesso elaboreremo la strategia di Sviluppo Urbano Sostenibile e costituiremo un’apposita struttura responsabile del programma complesso – ha annunciato invece il responsabile dell’Agenda Urbana per Gela, Collura -, seguendo inoltre le relazioni con le strutture gestionali ordinarie in fase di programmazione e di attuazione al comune di Gela, con le strutture attuative decentrate al Comune di Vittoria”.

La dotazione finanziaria degli investimenti territoriali integrati urbani sarà ripartita per il 20% in quote pari tra le città eleggibili e per il restante 80% sulla base di un indicatore composito popolazione/territorio.

 

Articoli correlati