Gela: Esasperati dalla carenza idrica nella zona alta, presentano una petizione popolare

Sono esasperati i residenti delle vie Omero, Adige, Fiume, Montegrappa, appartenente alla zona alta della città, in cui l’erogazione dell’acqua da circa un anno avviene solo per un periodo di tempo pari a due/tre ore ogni due giorni. Gli abitanti di questo quartiere non riescono a raggiungere quella autonomia che permetta loro di poter avere l’acqua dai rubinetti, per quelle 48 ore che separano una distribuzione dall’altra. Eppure poco distante da queste vie della zona alta, l’erogazione avviene regolarmente per 8 ore. Stanchi di essere penalizzati, da una carenza che provoca parecchi disagi igienico-sanitari, i cittadini di tale quartiere hanno deciso di presentare una petizione popolare contro la società di distribuzione idrica Caltaqua. “Non è accettabile – ha detto Marisa Bevilaqua, promotrice della petizione – che ci debbano essere cittadini di serie A e cittadini di serie B. L’attuale erogazione non corrisponde alla prestazione dovuta da Caltaqua, secondo quanto stabilito dal contratto con la società idrica, che prevederebbe una fornitura di acqua potabile 24 ore su 24”.La petizione, presentata anche allìamministrazione, contiene circa settanta firme da parte di cittadini che chiedono di essere presi in considerazione.

Articoli correlati