Gela Futsal, pari con rabbia

L’impegno contro l’Ennese, valido per la settima giornata di ritorno del campionato di calcio a 5 femminile UISP, è amaro per il Gela Futsal. La squadra di mister Buscemi, infatti, non va oltre il pareggio nonostante un secondo tempo giocato a ritmi altissimi.

La prima frazione di gioco non vede nessuna squadra prevalere sull’altra e le due squadre, al fischio del direttore di gara, tornano negli spogliatoi sul risultato di 0-0. Nella ripresa, la gelesi entrano con un piglio diverso e mettono all’angolo le ennesi costringendole ad una difesa ad oltranza. Tosto però riesce ad infrangere le barricate delle padrone di casa e realizza il meritato vantaggio. Lo 0-1 però dura una manciata di minuti: Rodoti atterra un’avversaria in area e il direttore di gara concede un calcio di rigore alquanto dubbio. Grazie a questo penalty le ennesi acciuffano la parità.

L’1-1 scuote le gelesi e Tandurella ristabilisce immediatamente il vantaggio per le rosanero: si va sull’1-2 e tutto fa pensare ad una vittoria, ma le padrone di casa hanno ben altri progetti. Approfittando di una clamorosa dormita difensiva delle gelesi, in contropiede le ennesi trovano il pari che, questa volta, resterà tale fino al triplice fischio del direttore di gara.

Nel finale Tandurella sfiora il colpaccio, ma la traversa le spezza l’urlo di gioia e, a due minuti dalla fine, Scicolone si becca un evitabile cartellino rosso per proteste.

Finisce dunque 2-2 con molto rammarico per le gelesi, ma mister Buscemi di dice :”Assolutamente soddisfatto per il carattere che le ragazze, seppur solo in sei, hanno tirato fuori. E’ un risultato importante soprattutto in vista del prossimo impegno, sempre fuori casa, con le Leonesse di Leonforte.”