Gela e il gioco della distruzione: ostacoli ridotti in ferraglia

Distrutti gli ostacoli di atletica. Succede a Gela,  e rappresentavano uno dei pochi strumenti di allenamento per quei giovani atleti che hanno portato Gela alla ribalta dei giornali nazionali, grazie ai trofei vinti.

Quegli ostacoli erano utilizzati dai ragazzi di Massimo Bianca,come Samuele Licata, Giorgia Di Vara, Clara Tasca e tanti altri che si sono appassionati a questo sport. Ma vi è stato qualcuno che ha pensato di distruggere quell’angolo di paradiso in un deserto come Gela che ancora aspetta da tempo la promessa pista di atletica. Che probabilmente per invidia nei confronti di chi con tanti sacrifici ha raggiunto obiettivi importanti, ha pensato di annientare quel sogno.

Quegli ostacoli ridotti ora in ferraglia, non erano su una pista ma lungo una via cittadina vicino al traffico, dove quei piccoli atleti diventati grandi personaggi dello sport continuavano ad allenarsi. Sul web tanti i commenti nei confronti dell’ennesimo atto di inciviltà che si è consumato a Gela.