Gela: giovane rischia di morire annegato, salvato dalla polizia. Controlli a lidi e discoteche

Sono iniziati, con l’inizio della stagione estiva,  i controlli da parte degli agenti del commissariato di Gela nei lidi e nelle discoteche di Gela per contrastare illeciti amministrativi e attività abusive.

Proprio ieri, il personale del Reparto Prevenzione Crimine ha tratto  in salvo da sicuro annegamento un giovane che dopo essere entrato in acqua per fare una nuotata assieme a degli amici, a causa del mare mosso e  delle forti correnti non è stato  in grado di tornare a riva.

Fondamentale è stato l’intervento degli uomini della Polizia di Stato che, intuendo lo stato di pericolo del malcapitato, si sono attivati  per un immediato soccorso  riuscendo a trascinare il giovane  a riva e praticando le prime manovre di rianimazione. Il giovane   presentava evidenti segni di un principio di annegamento.

 

I controlli dei lidi e discoteche è stato effettuato anche con il personale “specializzato” della Polizia Amministrativa e Sociale unitamente a personale delle volanti 113. In tutti controllati 3 lidi, 2 discoteche e 35  persone.

Sono state elevate 5 contravvenzioni per violazioni alle leggi sanitarie. I controlli sono stati pianificati per tutta la stagione estiva, a tutela del rispetto delle normative vigenti, con particolare riferimento all’ordine e alla sicurezza pubblica.