Gela: girava con un minorenne e materiale rubato. Scatta l’arresto

Fermato ieri dai carabinieri di Gela, aveva con sè nel suo furgone, in cui  vi era anche un minore, attrezzi atti allo scasso, un coltello con lama da 20cm, 120 bacchette di ferro da costruzione e un pannello di lamiera coibentato. Oggetti che erano stati rubati. Per tale motivo è stato arrestato Giuseppe Guastella, di 23 anni. L’operazione è avvenuta durante il servizio svolto dai carabinieri nel giorno di primo maggio, al fine di contrastare la cosiddetta “criminalità rurale”. Il giovane deve rispondere di  reato di furto aggravato e porto di coltello di genere vietato. In particolare Guastella è stato sorpreso a bordo dell’ autocarro mentre si apprestava ad abbandonare l’area di un cantiere di una locale ditta di materiali edili. I Carabinieri, insospettiti infatti dalla presenza del furgone a quell’ora di un giorno festivo, hanno deciso di intervenire e bloccare il mezzo che, alla vista della pattuglia, cercava di darsi alla fuga. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Il giovane è stato posto agli arresti  domiciliari.