Gela: ha votato finora solo il 18%. Seggi deserti

Finora una cosa é certa: vince l’astensionismo. Solo il 18% degli elettori  ha ancora votato il proprio sindaco. Gente buttata in spiaggia, nonostante il vento, e nei bar della città, ma le urne sono disertate. Anche di politici se ne vedono pochi davanti le scuole. Il fenomeno era prevedibile, visto che ció che ha provocato l’alta affluenza nel primo turno é stato il numero consistente dei candidati, sia a sindaco, che al consiglio comunale. In quell’occasione a votare sono andati anche gli anziani, e persone in precarie condizioni di salute fisica e psichica. Gli interessi personali  ha trainato dentro le cabine il quasi il70% degli aventi diritto. In questo momento le scuole, sezioni di voto, sono deserte. Presidenti e scrutatori davanti le porte dei seggi. L’unica cosa che di avverte é la forte indecisione di quei pochi che sono andati a votare. Aspettiamo questa sera, cosa succederá, dopo le 19:00, solitamente l’orario di maggior affluenza. 

Articoli correlati