Gela: i tanti nomi del cancro. Un’altra giovane vittima del terribile male

Oggi si chiama Melinda, il mese scorso Valentina, e poi Enza e Mirella. Tutte giovani, tutte madri e sorelle, e tutte vittime gelesi del cancro, in questi cinque mesi del 2018.

Tutte hanno combattuto fino alla fine come guerriere. Il nome di Melinda, 41 anni, si aggiunge oggi alla lunga lista dei morti di tumore di una Gela ancora martoriata dall’inquinamento.

Come per ogni vittima di questo male terribile tanti i messaggi di cordoglio, tante le riflessioni su come sua possibile che a Gela tanti giovani siano malati di cancro.

Una città che ti mette tanta ansia quando decidi di farti un esame diagnostico, anche per prevenzione.

Melinda, come le altre, fino alla fine ha mantenuto la speranza di potercela fare. “Chi ha salute é ricco e non lo sa” recita un post condiviso dalla giovane mamma qualche settimana fa.

“Ciao Melinda ,donna guerriera, donna meravigliosa. mamma affettuoso, moglie premurosa, amica sincera sempre pronta a sostenere e incoraggiare chi ti circondava” . Questo uno dei tanti messaggi rivolti a Melinda sul suo profilo fb” .

Dopo i tanti Rip si ritornerà alla quotidianità. Nessuna lotta per rivendicare il diritto ad una vita sana, e continueremo a respirare questa aria e a mangiare i frutti di questa terra.