Gela, il 21 maggio verrà firmata l’area di crisi complessa

Inizia il conto alla rovescia per il riconoscimento dell’area di crisi complessa per Gela. È quanto è emerso oggi nel corso di una riunione che si è tenuta al Ministero dello Sviluppo Economico tra le istituzioni interessate, nazionali e locali. La procedura si formalizzerà attraverso un’istanza della giunta della Regione Sicilia e con un decreto del Mise. Tempi brevi, dunque, per l’adozione del provvedimento ministeriale: accelerando tutte le procedure, infatti, il decreto potrà essere firmato giovedì 21 maggio. Un’ulteriore risposta al percorso tanto atteso dell’accordo firmato lo scorso 6 novembre e sul quale erano giunte importanti e positive novità proprio qualche settimana fa con i diciotto cantieri pronti a partire. “Il riconoscimento dell’area di crisi complessa rappresenta sicuramente una grande opportunità per le imprese che decidono di investire su Gela e per la creazione di nuovi posti di lavoro”. Questo il resoconto emerso dalla riunione al Ministero, in cui erano presenti il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, il Sindaco di Gela Angelo Fasulo, il Direttore Generale per la Politica Industriale Stefano Firpo e Invitalia

Articoli correlati