Gela: in aula la crisi politica tra consiglieri 5 Stelle e amministrazione

Continua la crisi tra il Movimento cinque Stelle e la Giunta Messinese, tanto da diventarne oggetto principale dell’incontro consiliare monotematico  che si terrà il 26 febbraio prossimo, dalla ore 19:00. Da quando il sindaco ha destituito gli assessori Lorefice, Damante e Di Paola, decisione che ha comportato l’allontamento del primo cittadino dal Movimento pentastellato, non si placano le polemiche. I consiglieri del gruppo pentastellato continuano a evidenziare come le azioni politiche intraprese dal primo cittadino confermino la lontananza dai principi pentastellati, e continuano a invocarne  la dimissione. Dall’altra parte Domenico Messinese, continua ad affermnare di agire per il bene della città, e che gli ex assessori erano di intralcio alla azione amministrativa. Messinese, il sindaco votato dai gelesi, a prescindere dal movimento di appartenenza. Questo continua ad affermare il primo cittadino. Insomma il Sindaco Messinese continua la sua azione politica senza coloro che lo avevano proposto e sostenuto in campagna elettorale. Questo comporta non poche difficoltà nelle decisioni che devono essere intraprese intraprese durante i consigli comunali, visto che anche i consiglieri di maggioranza appartenenti all’area Dem, hanno più volte affermato di non avere l’intenzione di stabilire nessun tipo di accordo con il primo cittadino, tranne che per scelte che possano riguardare il bene della città. Ma anche su queste scelte  spesso vi è un disaccordo. Messinese, in poche parole, è un sindaco corre da solo con la sua Giunta.