Gela, in casa Pd voglia di ricominciare. Cinque in corsa per la presidenza del consiglio

Dopo l’esito del ballottaggio si riunisce oggi pomeriggio il direttivo provinciale del partito democratico. Sul tavolo, che si terrà a Mazzarino, anche il risultato del ballottaggio e il tradimento nei confronti di Fasulo lasciato da solo dal partito che aveva deciso di candidarlo. Da qui si dovrà partire, per una verifica. “Faremo delle verifiche e se qualcuno avrà commesso errori saranno presi provvedimenti”, ha comunicato Giuseppe Gallè, segretario provinciale del partito. All’incontro di oggi c’è voglia di ricominciare e di ricostruire gli organismi elettivi a Gela. Il Pd è il primo partito della città, ma non ha sindaco, e la colpa è stata dalla voglia di cambiamento che ha portato a votare i consiglieri ma non il primo cittadino del partito democratico. Intanto il partito democratico ancora corre per la presidenza del consiglio comunale, che dovrebbe andare al consigliere più votato. Gallo si è messo da parte. Rimane Alessandra Ascia, Carmelo Casano , Enzo Cirignotta, Guido Siracunsa e Giuseppe Ventura

Articoli correlati