Gela: la maggior parte degli ascensori senza controlli periodici

La maggior parte degli ascensori degli immobili della città di Gela non è  sottoposto a manutenzione periodica. Questo quanto emerso in questi giorni. Gli amministratori dei condomini, dopo  grave incidente che si è verificato domenica scorsa, stanno  cercando di correre ai ripari. L’incidente che ha coinvolto una donna che ha riportato varie ferite, dopo che l’ascensore di un palazzo di Caposoprano è scivolato di una ventina di metri, prima di schiantarsi a terra, ha destato non poche preoccupazioni per condomini e relativi amministratori. 
L’ascensore in questione, quello del terribile vuoto, non era poi così vecchio, aveva poco più di vent’anni. Allora come è potuto succedere qualcosa del genere? Sull’episodio stanno indagando le Forze dell’ordine. 
Quello che si sa è che un ascensore è un impianto di grande utilità per l’accesso a immobili multipiano, oltre che un ausilio indispensabile per il superamento delle barriere architettoniche, tuttavia  affinché gli utenti possano utilizzarlo in completa sicurezza, è fondamentale che l’impianto sia soggetto a severe regole di manutenzione periodica, da affidare a personale abilitato
. In questi giorni gli amministratori si stanno dando un gran da fare per cercare di mettere in regola gli ascensori dei condomini di Gela che gestiscono.
 “Vi sono anche ascensori messi in funzione senza collaudo”. Ha detto uno di essi. 
In edifici condominiali, il responsabile della sicurezza degli ascensori nonché dello svolgimento delle verifiche periodiche a cui deve essere sottoposto l’impianto è proprio  l’amministratore che deve affidare  a un’azienda specializzata la manutenzione ordinaria da eseguire almeno ogni sei mesi, e sottoporre ogni due anni l’ascensore a una verifica da parte dell’ASL (che sostituisce il ruolo un tempo svolto dall’ENPI, Ente Nazionale Prevenzione Infortuni) o di una società di certificazione abilitata. 
Quello di cui manca la maggior parte degli ascensori di Gela è questo controllo biennale. E così in questi giorni sono  tante riunioni straordinarie con i condomini  per informarli degli iter da seguire insieme e di eventuali spese da affrontare per portare gli ascensori a norma , specie degli ascensori di vecchi condomini.
Gli aspetti  che normalmente vengono controllati durante tali verifiche : lo stato di conservazione delle funi, le condizioni di isolamento dei circuiti,  in che condizioni si trovano i dispositivi di sicurezza, di chiusura e di blocco,  il funzionamento corretto del paracadute e del limitatore di velocità, le condizioni in cui si trova il vano corsa, il regolare funzionamento dell’impianto d’allarme,  il regolare funzionamento delle valvole di sicurezza presenti negli ascensori di tipo oleodinamico.

Articoli correlati