Gela: mai identificati i responsabili delle auto bruciate. Forza Nuova: intervenga l’esercito

È diventata una prassi a Gela dar fuoco alle auto parcheggiate, durante tutte le ore della notte.  “Una angheria che i cittadini gelesi continuano a subire”.
Ma la cosa assurda che nonostante le telecamere di sorveglianza posizionate in molti angoli della città non si sia mai riusciti a identificare i responsabili di questi crimini, che agiscono indistrubati. Sull’episodio è intervenuto il movimento politico  Forza Nuova.
“Questi episodi rappresentano un’ulteriore testimonianza del fatto, ormai chiaro a tutti, che questo Stato, tramite le istituzioni deputate a rappresentarlo, non riesce a garantire la sicurezza dei suoi cittadini ed a tutelare il quieto vivere della comunità”. 
Il movimento politico si rivolge al sindaco e alla giunta chiedendo l0intervento dell’esercito.  “Abbiamo chiesto invano come Forza Nuova Gela l’intervento dell’esercito in città, abbiamo la città più video sorvegliata del mondo? Uno punto del nostro programma politico propone l’invio dell’esercito nei territori attualmente occupati dalla criminalità organizzata per strappare il controllo del territorio alle mafie e restituirla all’autorità dello Stato, cosa che la nostra città necessita per la crescente criminalità organizzata. 

Articoli correlati