Gela: maxi sequestro ad imprenditore, anche una villa con piscina

Sequestro preventivo dal valore di 18 milioni di euro per un imprenditore di Niscemi operante nel settore import-export delle bevende.

L’operazione è stata compiuta dagli uomini della Guardia di Finanza di Gela.

Beni immobili, una villa con piscina, autorimesse, vigneti, terreni agricoli  e rapporti bancari intestati per il venditore ambulante di gazzose,che risulterebbe al vertice di un gruppo di evasori di Iva e imposte.

Secondo la procura, con un sistema di società nazionali ed estere nel commercio di bibite, effettuavano acquisti intracomunitari in regime di esenzione dell’Iva. L’evasione fiscale veniva poi completata grazie a un giro di fatture false per operazioni inesistenti, nell’ambito di scambi fittizi sostenuti da una filiera di aziende fasulle e di operatori commerciali collegati tra loro solo sulla carta, il cui obiettivo era quello di non versare tasse né Iva nel paese di destinazione. Fonte La Repubblica