Gela: minacce, ingiurie, guida senza patente. Due arresti e due denunce

Due arresti e due  denunce a piede libero. Questo il risutlato dell’attità  di prevenzione e repressione dei reati in genere, svolta dagli agenti del Commissariato  di Gela (ufficio Anticrimine,  nella settimana trascorsa.
Arrestato il gelese Simone Rinella di  25 anni, in esecuzione della revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo, emesso dalla Procura della Repubblica di Gela. Rinella dovrà scontare la reclusione di 3 mesi  per evasione.
 Arrestato anche il gelese  Benito Peritore di  41 anni perchè ritenuto responsabile di guida senza patente, resistenza a P.U. e violazione delle prescrizioni di sorveglianza Speciale di Ps.  Peritore dovrà  deve scontare una pena di reclusione di 11 mesi. 
Inoltre il  personale dell’Ufficio di  Polizia Amministrativa Sociale e dell’Immigrazione nell’ambito di specifici servizi ha denunciato a Piede Libero, il gelese, D. B. S. di di 55 anni, 1961, poichè si è reso  responsabile dei reati di minacce e ingiurie. Denuncia per il gelese  F. M. I. di 23 anni, poichè responsabile dei reati di cui all’ art 18 T.U.L.P.S. cioè per non aver comunicato alle Autorità competenti lo svolgimento di manifestazione sportiva. La polizia effettuerà ulteriori  controlli e verifiche delle licenze di armi in merito all’attualità dei requisiti Psico-fisici e morali dei titolari. 

Articoli correlati