Gela: operazione Far West, arrestati due pregiudicati per minacce, danni con colpi di arma da fuoco

Minacce, danneggiamento con colpi di arma da fuoco, porto di arma con matricola abrasa e ricettazione per fatti commessi il 24 giugno scorso  a Gela ai danni di un bar, di un portone di ingresso di abitazione e di un motociclo. Di questo devono rispondere i due pregiudicati gelesi raggiunti da provvedimenti restrittivi (custodia cautelare in carcere) nelle prime ore di stamattina durante l’operazione denominata Far West e svolta dal personale del Commissariato in collaborazione con i militari dei Carabinieri, e emessi dal Gip del Tribunale di Gela Lirio Conti  su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica  Andrea Sodani.

L’attività di indagine è scaturita da una incisiva, tempestiva e specifica azione di coordinamento svolta dalla Procura di Gela e che ha visto la proficua e sinergica collaborazione, tra il  Reparto Territoriale dei Carabinieri e Commissariato di Gela  nell’azione di contrasto alla commissione di danneggiamenti a mezzo colpi di arma da fuoco, azione criminosa “tipica” della realtà criminale gelese alla stregua degli incendi di autovetture, ai danni di attività commerciali ed abitazioni private di Gela.