Gela: percorrere con la bici storia e natura. Al via il Cicogna bike

Un lungo itinerario in bici lungo la Piana di Gela per avvistare le cicogne bianche. La Fiab  (Federazione Italiana Amici della Bicicletta)” nanocicli di Gela, oganizza, domenica 24 aprile prossimo,  il Cicogna Day proprio per gli amanti della natura e del due ruote ecologico. Si tratta di un lungo itinerario cicloturistico della rete Eurovelo, che passa proprio nel territorio del comune di Gela, e chiamato la ciclovia dei campi geloi” a memoria dell’antica storia del territorio di Gela.

Il tracciato verrà indicato sulle segnaletiche stradali con l’acronimo “Sibit Med in bike”, e si svilupperà  tra i comuni della provincia di Caltanissetta lungo più di 200 km, che collega la Sicilia alla direttrice cicloturistica Italia-Malta. Si tratta proprio degli antichi territori dei greci e i fiorenti campi Geloi della piana di Gela:  la pianura più vasta dell’area meridionale testimone di grandi avvenimenti storici e scrigno d’importanze ornitologiche e botaniche di specie rare.
Lungo il percorso ci saranno delle soste, la prima al Castelluccio Federiciano, dove si potrà ammirare la vasta area della Piana di Gela e a seguire ci si avvicinerà in bici all’area di nidificazione della colonia più grande d’Italia della “Cicogna Bianca”. La Cicogna bianca  è la regina della piana con coltivi tutti intorno e ciò che resta delle postazioni militari distribuite lungo tutto il percorso a memoria della seconda guerra mondiale e dei luoghi simbolo dello sbarco americano in Sicilia.

“Pedaleremo nella storia e natura fra postazioni militari, antiche piste aeroportuali e bunker ancora solidi e le cicogne all’opera, per costruire ancora una volta il proprio nido che accoglierà la nuova prole per proseguire il loro viaggio lungo le rotte migratorie.”Ha detto il presidente della Fiab Valentina Ferrigno.
Per la sosta d’osservazione delle Cicogne i ciclisti incontreranno i volontari della Lipu ( Lega Italiana protezione Uccelli) della sezione di Niscemi, che offriranno la loro esperienza e conoscenza ornitologica, oltre che  l’ausilio dei binocoli e cannocchiali messi a disposizione per conoscere vedere meglio la cicogna.


PROGRAMMA
Ore 8,30 – Raduno dei partecipanti in bicicletta presso stazione dei treni FS Gela
Ore 9,00 – Partenza
Ore 10,30 – Arrivo presso il Castelluccio Federiciano
Ore 11,00 – Passaggio dall’antica diga cinquecentesca detta Presa Grotticelle
Ore 12,15 – Osservazione Cicogna Bianca e nidi “ la colonia più grande d’Italia” incontro con i volontari LIPU sez. Niscemi e rientro attraverso la piana di Gela con illustrazione degli eventi bellici accaduti all’interno della piana stessa.
Ore 14,00 – Arrivo presso l’antico Pontile Sbarcatoio sul lungomare di Gela e fine pedalata

LUOGHI DI INTERESSE VISITATI
Area di nidificazione della Cicogna Bianca
Castello Federiciano e Postazioni militari Italiane
Diga Grotticelle, opera idrica del 500
SIC-ZPS Piana di Gela

NOTE TECNICHE
Lunghezza complessiva del tour: Km 37
Difficoltà: media/difficile ( la difficoltà è rappresentata dalla lunghezza del percorso)
Morfologia: abbastanza pianeggiante
Dislivello in salita: 150m.
Fondo: asfalto, con brevissimo tratto sterrato in pianura e compatto.
Bici consigliata: Ibrida (City Bike) o se si vuole mtb

NOTE GENERALI
I partecipanti dovranno essere muniti di bicicletta efficiente ed in buono stato, con gomme gonfie e freni efficienti. Si consiglia di portare con sè almeno una camera d’aria di scorta. E’ buona cosa essere autonomi per quanto riguarda il rifornimento idrico.
E’ raccomandato l’uso del caschetto di protezione.
I minorenni dovranno essere accompagnati dai genitori, è sconsigliata la pedalata ai bambini salvo che non siano trasportati con seggiolino dal genitore.
Sarà possibile attivare la mattina della partenza l’assicurazione infortuni al costo di € 1 a persona.
L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a cose o persone, anche terze, derivanti da caso fortuito, imperizia, negligenza o violazioni di norme attinenti al codice della strada e/o comunque alla normale prudenza.

CONTATTI
340.5044856 Valentina (referente ORGANIZZATORE FIAB Gela)

 

Articoli correlati