Gela: presentato “Il giardino delle delizie”, progetto di un archeoparco sullo stile arabo-normanno

Un confronto con i soggetti pubblici e privati dell’area del Biviere e Macconi di Gela per raccogliere proposte e avviare un programma integrato di sviluppo.

Così è stata presentata nella Pinacoteca Comunale di Gela, l’idea progettuale di un archeoparco proposto da privati e denominato “Il Giardino delle Delizie”, sul modello della tradizione arabo-normanna. Gli obiettivi vanno dalla ricostruzione dell’originaria naturalità della linea di costa alla diffusione dell’ampiezza e della ricchezza del patrimonio costiero.

Il progetto, condiviso dall’amministrazione comunale, mira ad intercettare finanziamenti anche dai Fondi Strutturali 2014/2020. “In linea con quanto previsto dall’UE – ha spiegato il sindaco Domenico Messinese -, l’amministrazione comunale si propone come Capofila di un coordinamento che possa coinvolgere i responsabili delle politiche locali, regionali, nazionali ed europee oltre alle organizzazioni non governative e le imprese del settore, operatori del mare, associazioni di categoria, esperti di settore e della ricerca per sviluppare un dibattito che tenga conto della necessità di preservare le risorse biologiche, non biologiche e che pianifichi uno sviluppo sostenibile del mare, convinta che solo con il coinvolgimento di tutti gli attori si possa sviluppare un’economia moderna e vitale e allo stesso tempo salvaguardare la straordinaria e riconosciuta bellezza della nostra zona costiera”.