Gela, presentazione del Circolo della Lega. “Importare a Gela il modello amministrativo lombardo e veneto”

Venerdì 11 Gennaio presso l’ex Chiesa di San Giovanni in Gela sarà presentato il Circolo della Lega costituito durante l’assemblea provinciale del 29 novembre a Caltanissetta insieme agli altri 22 circoli della provincia. L’appuntamento è fissato per le ore 19:00.

Presiederà i lavori il Commissario Regionale nonché vice Ministro agli Interni il Sen. Stefano Candiani. Interverranno Oscar Aiello responsabile provinciale enti locali, Alessandro Pagano vice capogruppo alla camera, Igor Gelarda capogruppo al consiglio comunale di Palermo. Sarà presente anche Fabio Cantarella Assessore ai rifiuti del comune di Catania, intorno al quale tutta la Lega Sicilia si è stretta, negli ultimi giorni, dopo l‘aggressione subita nella città etnea in occasione della commemorazione del giornalista Giuseppe Fava ucciso in un agguato mafioso nel 1984. “Siamo convinti che la lotta alla mafia così come il diritto alla memoria – ha dichiarato Giuseppe Spata Presidente del Circolo – non abbiano colori politici ma debbano necessariamente essere prerogativa delle persone perbene. Cantarella è una di queste.”

La Lega a Gela intende incidere sul futuro di questa città e lo fa con il sostegno dei propri riferimenti regionali e nazionali. “L’obiettivo è quello di esportare anche in Sicilia, quindi a Gela, il modello amministrativo che ha fatto della Lombardia e del Veneto, da sempre a guida Lega, le prime regioni d’Italia. Dobbiamo, prima di ogni cosa, rendere vivibile la nostra città – ha continuato Spata – se lo sarà per noi gelesi lo sarà sicuramente per quanti vorranno investire o semplicemente visitare Gela. La nostra è una città che ha bisogno di normalità, di rendere ordinario ciò che fino ad oggi è stato considerato straordinario.”