Gela: preti e laici insieme a sostegno dei poveri e del lavoro. Workshop allo Sturzo

 
Costruiamo il futuro in una città che cambia: dalla rassegnazione al progetto. Per una nuova economia sociale.” Questo è il titolo del convegno/workshop che si terrà venerdì 29 aprile a partire dalle 17:00, presso  l’Auditorium dell’Istituto tecnico commerciale Luigi Sturzo di Gela,
Realizzato con la collaborazione dell’Osservatorio Pastorale cittadino, l’incontro avrà l’obiettivo di  di fare un quadro generale degli strumenti che possono essere attivati immediatamente a Gela per creare forme di economie sostenibili. Questa è la finalità che che si è prefissata il Vesconvo Mons. Rosario Gisana, e i laici che stanno collaborando con l’Osservatorio. Il convegno della Diocesi di Piazza Armerina s’inserisce in un contesto socio economico, quello di Gela, ma anche del comprensorio, particolarmente complesso, caratterizzato da profondi mutamenti socio economici e si propone di gettare le basi per una vera azione sinergica di tutta la comunità civile ed ecclesiale a sostegno di quanti sono senza un lavoro.
I relatori sono stati scelti con cura, puntanto sulla loro qualifica e competenza che possa essere messa a disposizione del territorio.
Il primo a relazionare è l’architetto Antonino Collura sul tema “”Strumenti Comunitari per la crescita e l’occupazione”.
Collura svolge attività di consulenza e assistenza tecnica e accompagnamento delle pubbliche amministrazioni  in tema di sviluppo locale, programmazione dei fondi comunitari, costruzione e attuazione programmi urbani complessi di innovazione economica e sociale. In questo ultimo anno è stato direttore tecnico del Gac “Unicità del Golfo di Gela ” per l’attuazione del piano di di sviluppo locale legato al rilancio della pesca e dei territori di Gela, Butera, Licata e Lampedusa.
 La seconda relazione dal titolo “Microcredito: economia e inclusione sociale” è affidata a Grazia Ragusa, dottore di ricerca in Economia aziendale, commercialista e revisore dei conti. Ha coordinato attività di progettazione per l’internazionalizzazione e ha supportato la commissione presso  l’ ufficio brevetti; è referente per le attività di microcredito presso il Cof,  centro di orientamento e formazione dell’Università di catania. 
 
L’Osservatorio Pastorale Cittadino è composto da laici impegnati con una significativa  esperienza di animazione sociale, provenienti da tutte le parrocchie della città di Gela è presieduto dal Vicario Foraneo, Padre Michele Mattina. Costituito  in supporto al Servizio del Vescovo, con la missione  di sostenerlo nella sua  azione pastorale, si prefigge anche di trovare delle soluzioni al lavoro, perc`he “Aiutare i poveri con il denaro dev’essere sempre un rimedio provvisorio per far fronte alle emergenze.
Il vero obiettivo dovrebbe essere sempre di consentire loro una vita degna mediante il lavoro”