Gela, processo per disastro innominato: anche Farc&C e alcuni proprietari terrieri si costituscono parte civile

C’è anche la Farc&C (Fondere Assistenza Ricerca Cancro & Cultura) di Gela e alcuni residenti nell’area attigua al polo industriale Eni tra coloro che hanno avanzato richiesta di costituzione di parte civile nel processo per disastro ambientale per il quale la multinazionale Cane a sei zampe è posta sotto accusa.
Sono 22 tra tecnici e dirigenti di Raffineria Spa e Enimed che sono finiti sotto accusa per disastro colposo innominato.

Il processo si è aperto con tante richieste. Sono tanti i morti giovani di cancro in questa città, e tanti sono gli ammalati che combattono ogni giorno contro il terribile male.

Tra le richieste avanzate di costituzione di parte civile anche quelle da parte dei parenti di operai dello stabilimento morti per cancro