Gela, pronte domande per ammissione finanziamento sistemi di videosorveglianza

La Prefettura di Caltanissetta ha definito la procedura per la trasmissione al Ministero dell’Interno delle istanze di ammissione al finanziamento volto alla realizzazione di sistemi di videosorveglianza, presentate da Gela e dai comuni nisseni Acquaviva Platani, Butera, Caltanissetta, Niscemi, Mussumeli e Resuttano.

Le domande sono state definite dal decreto del Ministero dell’interno di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Con tali comuni la Prefettura ha sottoscritto nel mese di giugno scorso appositi patti, nei quali sono state individuate le aree del rispettivo territorio maggiormente interessate da situazione di degrado e illegalità prevedendo l’installazione delle telecamere configurate per l’impiego di fibre ottiche, che permettono un potenziamento della prevenzione generale in un’ottica di sicurezza integrata, anche a supporto delle attività di Polizia.