Gela: radioterapia interrotta, ma i pazienti non vengono avvisati

“Ci hanno avvisato dell‘impossibilità di eseguire la seduta di radioterapia, una volta arrivati nel centro”. Questo hanno sottolineato alcuni malati oncologici, in cura presso il centro gelese, e provenienti da città come Niscemi o Riesi. La Radioterapia nel centro di Gela è stata interrotta più volte nelle utlime settimane, una volta  causa della carenza d’acqua  e poi  per manutenzione  dei macchinari. Così i pazienti hanno dovuto spezzare  il ciclo in attesa che si ripristini la situazione. Un disservizio ancor più grave se si pensa che chi si reca ogni giorno in quel reparto sta combattendo per vincere la sua personale battaglia contro il tumore. “Avrei già completato il mio ciclo, ma ancora devo aspettare”, ha detto una paziente gelese. Molti i chilometri che percorrono i pazienti nisseni verso la città del golfo, anche con grandi difficoltà visto gli effetti collaterali che  la terapia comporta su alcuni soggetti. L’interruzione del servizio ha creato difficoltà su difficoltà.