Gela, rinunce e sostituzione commissari di esami. Difficoltà nel reperire docenti di matematica e lingue

Parecchie rinunce e sostituzioni stanno caratterizzando l’immediata vigilia degli esami di stato. L’Ufficio scolastico provinciale sta lavorando a pieno ritmo per costituire il personale delle commissioni chiamate a valutare la preparazione degli studenti che sono prossimi ad affrontare la maturità. In tutta la provincia sono stati sette i presidenti da rimpiazzare e 33 i commissari, che hanno rinunciato all’incarico presentando la certificazione medica.  Molte le rinunce anche per Gela. Si tratta di presidenti e commissari del capoluogo chiamati a far parte di commissioni istituite nella nostra città e viceversa.  Le difficoltà maggiori si sono avute, per l’ex provveditorato agli studi,  nell’individuazione di docenti matematica e lingue; in provincia le commissioni esaminatrici costituite quest’anno sono in totale 68 una in più rispetto al 2014.
 

Articoli correlati