Gela: scuole a rischio dopo la pioggia. Necessari interventi urgenti

I gravi danni subiti dalle due scuole della città di Gela subito dopo le piogge dei giorni scorsi mette in evidenza come siano necessari gli interventi. Le manutenzioni degli edifici in Sicilia non sembrano tra le priorità.

L’istituto Enrico Mattei a causa delle infiltrazioni ha subito dei crolli del controsoffitto, altri cedimenti si sono verificati nella scuola Maria Antonietta Aldisio di via Feace dove è stato chiuso tutto il primo piano, decisione presa dopo il sopralluogo dei Vigili del fuoco.

Tutto ciò rappresenta un grande rischio per chi la scuola la vive tutti i giorni, in primo luogo i piccoli studenti. Una situazione che già il dirigente della Mattei, Agata Gueli aveva messo in evidenza lo scorso anno scolastico, ma a causa delle risicate risorse economiche nessuno è intervenuto. Già la Codacons all’inizio di anno scolastico aveva invitato i dirigenti a denunciare la messa in sicurezza delle scuole dell’isola, dove la maggior parte degli istituti non risponde a norme antisismiche e di sicurezza.

Non è tollerabile esporre i bambini a pericoli, e del resto il dirigente scolastico non può sostituirsi al proprietario dello stabile e intervenire sugli edifici. Il vicesindaco ha convocato un vertice per trovare una soluzione per i due edifici in questione. Si interverrà in somma urgente, cercando di trovare le somme urgente.