Gela sempre più povera: tre milioni di euro in meno di royalties da Eni

Gela sempre più povera.Oltre ai tagli da parte dello Stato alla Regioni che si sono riversati sui comuni, specie in Sicilia, dove sono stati ristretti i servizi, adesso si aggiungono quelli delle Royalties.  Cioè quelle inerenti all’attività di estrazione petrolifera. In bilancio queste saranno tre milioni in meno rispetto a quanto previsto. Quindi saranno solo sette i milioni di euro che Eni dovrà versare alla città di Gela. E come verrà colmato tale buco? Tante le difficoltà che non sono state nascoste dell’assessore al bilancio Fabrizio Morello.  Proprio qualche mese fa il consigliere di Polo Civico popolare, Guido Siragusa aveva presentato una interrogazione con cui chiedeva che fine avessero fatto gli oltre 67 milioni di euro di royalties di Eni mediterranea Idrocarburi,  incassati dal comune dal 2005 ad oggi. Il comune di Gela aveva introitato i 18.407.443,00 per il 2014 e 13.571.348,00 per il 2013, ma  nei bilanci consuntivi dal 2005 a oggi, non vi è stata  traccia di capitoli relativi all’uso delle Royalties in uscita nè di sottocapitoli relativi a tali somme, eccezione fatta per i 200 mila euro (cioè 1,8 del totale degli introiti) da destinare a incentivi di prima occupazione.

Articoli correlati