Gela: si recano a casa di anziani e raccontando di falsi incidenti. Ma é solo per spillare denaro

Girano per le case di cittadini gelesi, solitamente anziani, spacciandosi per avvocati-assicuratori,  traendo in inganno i malcapitati. A questi infatti raccontano che un loro parente stretto ha avuto un incidente, facendo finta di chiamare la polizia: in tal modo ti estorcono denaro, come risarcimento per compensare i danni e il ricovero di un fantomatico ferito.   É successo stamani in un condominio di Caposoprano. Coinvolta una signora a cui sono stati chiesti 3500 euro, chiudendo la partita con 1000 euro. Alla signora in questione é stato raccontato che il figlio era in ospedale, a causa di un incidente mortale che aveva provocato per cui la polizia gli aveva sequestrato anche il telefonino. La signora, anziana, presa dal panico, si é fatta convincere a consegnare la somma. Ma chissà come sarebbe finita se non avesse esborsato il denaro richiesto. 

 Chi vuole estorcere soldi al prossimo è sempre pronto a inventare nuovi modi per raggiungere l’obiettivo, le vittime come purtroppo è consuetudine sono i pensionati. Chi ha un’età avanzata si lascia raggirare con più facilità rispetto ad una persona più giovane. 

Articoli correlati