Gela- Siracusa incompleta e dramma occupazionale. Domani protesta degli Edili

Una protesta a Spinasanta, nello svincolo di quella che doveva essere l’autostrada Gela- Siracusa, ennesima opera incompiuta, si terrà domani alle ore 17:00, per rilanciare il settore delle costruzioni e della produttività. La manifestazione organizzata dai sindacati Fillea Cisl, Fillea Cgil, Fillea Uil, avrà come tema “Evitiamo la desertificazione”, che è quella che la nostra città sta subendo con la crisi economica. Nel territorio nisseno sono 120 le aziende del settore edilizia che sono fallite, e più di 600 persone hanno perso il loro lavoro.  Un dramma occupazionale senza precedenti. Questo è il grido di allarme di Franco Iudici, segretario di Fillea Cisl, che assieme agli esponenti degli altri due sindacati, ha organizzato la protesta di domani. Il luogo, quello di un’opera che aspetta da tantissimi anni il suo completamento, metterà in evidenza come le infrastrutture siano fondamentali per il rilancio del settore dell’edilizia e delle costruzioni. Ma in città di quella che doveva essere la strada Gela-Siracusa, restano solo le indicazioni, quella stessa strada finora collega Siracusa a Pachino, ma non è mai arrivata a Gela. L’ultimo tratto autostradale aspetta ancora il progetto esecutivo

Articoli correlati