Gela: siringhe nel giardino accanto alla scuola. Ecco dove

Eroinomani accanto alla scuola. Giacciono lì, celate da un buco scavato in un muro di recinzione, le siringhe utilizzate dai giovani tossicodipententi che sono soliti frequentare i giardinetti di via Danubio. Nel cuore di Caposoprano, ma isolato e perennemente in penombra, quello spazio verde  si adatta bene ai giovani che vi bivaccano e  che vogliono agire in maniera indisturbata. Quel luogo è confinante da una parte con la scuola  primaria Luigi Capuana, e dall’altra con condomini, per cui dalla mattina fino al tardo pomeriggio, quall’ala verde è molto frequentata da bambini e famiglie. Già spesso  ci si è trovato a dover fare i conti con la sporcizia che vi regna: bottiglie rotte riversate sulle aiuole, rifiuti e materiale da costruzione che è stato deposto lì  per mesi e mesi. Ora si sono aggiunte anche le siringhe usate, con un grave rischio per la salute per chi dovesse venire in contatto con  sangue infetto.