Gela, smascherata associazione dedita alla circonvenzione di incapaci e sfruttamento della prostituzione

Dalle prime luci dell’alba tra Gela e Niscemi è scattata una ampia operazione svolta dai Carabinieri di Gela che ha portato all’esecuzione di tre ordinanze cautelari in carcere e varie perquisizioni richieste dalla Procura delle Repubblica di Gela.

I destinatari del provvedimento farebbero parte di una associazione a delinquere finalizzata alla circonvenzione di incapaci, induzione e sfruttamento della  prostituzione.

Nell’indagine denominata “San Giuseppe”, i militari hanno ricostruito le minacce e le violenze subite dalle vittime, nonchè le ingenti somme di denaro sottratte agli anziani e spedite in Romania,

Smascherata una associazione capeggiata da un italiano che si avvaleva di romeni.

L’operazione vede l’impiego di 30 carabinieri del comando provinciale di Caltanissetta.

Aggiornamento dopo la conferenza stampa presso la Procura della Repubblica di Gela.