Gela sommersa dall’acqua. Arena: sicurezza garantita dall’intervento di Polizia Municipale e Vigili Urbani

Parole di apprezzamento sono state espresse dal Commissario straordinario del Comune di Gela Rosario Arena per  come la Protezione Civile e la Polizia municipale abbia gestito i disagi che si sono creati in diverse zone della città, garantendo al sicurezza pubblica. Molte le auto che sono rimaste bloccate in via Venezia, dove in alcuni tratti l’acqua alta ha raggiunto anche i finestrini delle auto.

Bloccata   la città Gela che nella serata di ieri è stata interessata da un  eccezionale evento meteorico, che ha comportato la presenza di piogge molto consistenti, con conseguenti criticità per le aree più basse di Gela.

In tale occasione, per ridurre i disagi alla popolazione e poter meglio garantire la sicurezza pubblica, la Protezione civile comunale ha messo in atto un collaudato dispositivo di sicurezza, cui hanno dato il loro prezioso apporto collaborativo tutti gli uffici comunali, in primis lo stesso ufficio comunale di Protezione civile.

In particolare, è risultato encomiabile il comportamento della locale polizia municipale, i cui componenti non hanno esitato a  farsi carico non solo dei compiti loro propri attinenti alla viabilità cittadina con spirito di vera abnegazione.” Ha detto il Commissario.

Infatti per evitare danni i vigili urbani hanno bloccato il transito veicolare in un tratto di via Venezia, quello che va da via Butera fino al cavalcavia.

Disagi si sono avuti anche in via Nicolò Paci, a Cantina sociale, in via Recanati. Ma i vigili urbani e la protezione civile si sono messi al lavoro immediatamente. Ora da constatare se le pompe si sollevamento di via Venezia abbiano funzionato o meno.