Gela: furti in appartamenti nel centro storico. Due rumeni arrestati

Erano specializzati in furti in appartamento e  ieri sono stati arrestati dal personale del Commissariato Pubblica Sicurezza di Gela.

Due le  ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di Maftei Marius Ciprian di 30 anni,  e Popu Alexandru Florin di 38 anni, cittadini rumeni. I due dovranno rispondere di furto aggravato, continuato in concorso.

L’attività di indagine è scaturita da una incisiva azione di contrasto alla commissione dei furti e dei reati contro il patrimonio in genere che il Commissariato, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Gela, ha posto in essere grazie al costante monitoraggio gli odierni arrestati, risultati gli autori delle azioni criminose suindicate.

In particolare le indagini svolte hanno permesso di individuare gli autori di furti in appartamento commessi all’interno di quattro abitazioni private site a Gela,  in un immobile del centro storico di Gela nel mese di gennaio del 2017.

In particolare, nel corso del sopralluogo effettuato,il  personale del locale Gabinetto di Polizia Scientifica, ha rilevato diversi gruppi di linee papillari latenti che dopo essere stati repertati, sono stati inviati presso il Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica di Palermo per la valutazione dattiloscopica.

L’esame e le comparazioni dattiloscopiche sulle impronte rilevate nel corso del sopralluogo tecnico all’interno delle abitazioni del centro cittadino hanno consentito di certificare che erano state lasciate dai due arrestati di oggi.

I due fanno parte di un gruppo di 6 cittadini rumeni tratti in arresto lo scorso 9 novembre nel corso dell’operazione denominata “Ladri di Biciclette”.

Dopo le formalità di rito, Popu  Alexandru Florin, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Gela, mentre a Maftei  Marius Ciprian l’ordinanza di custodia cautelare è stata notificata presso la Casa Circondariale di Enna, dove lo stesso si trova ristretto per altra causa.