Gela: da stamani parcometri attivi. Ecco tutti i numeri della sosta a pagamento

È partita da oggi la nuova sosta a pagamento a Gela:  821 gli stalli a disposizione degli automobilisti, nella città tra centro storico e Caposoprano.

In totale 46 gli stalli per i disabili e 22 per carico e scarico merci.  Nel centro storico 80 sono nel parcheggio Arena, 75 in corso Salvatore Aldisio, 55 in corso Vittorio Emanuele, oltre ai 45 di via Colombo, i 35 di viale Mediterraneo, i 25 di via Istria, e i 5 di via Marconi, 65 in via Rossini, 50 in via Navarra, 35 in via Generale Casino, 45 in piazza Roma, 15 in piazza Calvario, e 15 in piazza Vittorio Veneto. A Caposoprano in totale 160 stalli, di cui  85 in via Palazzi e 50 in via Europa, e  25 di via Parioli.

Grande novità riguardano i parcometri, in totale 34, che creeranno meno disagi nei pagamenti. Non più solo monetine, ma il Q-R Code che permetterà il pagamento attraverso i cellulari con cui verrà calcolato il tempo di sosta. Invariate le tariffe: 60 centesimi per una ora di sosta, per mezz’ora invece il prezzo è di 40 centesimi.

Il servizio di sosta riaffidato alla Blue Line, permetterà una rivalutazione del parcheggio Arena, dove la sosta costerà 1 euro per 24 ore, anche se fino a stamani nulla è cambiato in termini di sicurezza nel parcheggio che è ancora privo di telecamere.

 Stamani  in tanti non sapevano dell’avvio della sosta a pagamento, per cui non si è effettuata una campagna di informazione nei giorni scorsi.

Nel centro storico  tante auto stamani  non avevano esposto il taglandino, nonostante i nuovi parcometri fossero attivi. Più informati gli automobilisti di Caposoprano, tutte le auto avevano il tagliando esposto. Uguale è rimasta la multa da pagare in caso di mancata esposizione del tagliando, cioè 41 euro e 25 se il tagliando è scaduto. Presto altri due parcometri verranno aggiunti a quelli già esistenti.