Gela, studenti verso la maturità. Gli auguri dell’assessore Caci: affrontate le prove con responsabilità

Domani centinaia gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori di Gela affronteranno uno degli esami più importanti della loro vita: la maturità.

Alle 8:30 circa gli  studenti (500 mila in tutta Italia) nel loro banco avranno a che fare con la temuta prova di italiano, uguale per tutti gli indirizzi.

La seconda prova scritta ci sarà giovedì 21 giugno e la terza lunedì 25 giugno.

La data di inizio degli orali, invece, varierà da scuola a scuola.

“Questi esami sono per voi un momento di prova e bilancio, ma apriranno le porte ai vostri sogni e alle vostre speranze”. Questo l’augurio che l’assessore all’Istruzione Valeria Caci rivolge agli studenti di Gela.

“Affrontate questa esperienza con senso di responsabilità. Voi rappresentate la parte più importante del nostro futuro, e il riscatto del nostro territorio deve partire dalla scuola, dalla cultura e da voi” Continua l’assessore che sottolinea il suo “In bocca a lupo” agli studenti e ” buon lavoro” ai docenti, commissari e a quanti sono impegnati ad accompagnare gli studenti durante questo passaggio importante della loro vita.

L’esame di maturità quest’anno è caratterizzato dal fatto che i maturandi sono gli ultimi ragazzi nati nel Novecento, è ed è un appuntamento fisso temuto da tutte le generazioni. Tra un po’ gli studenti trascorreranno la loro lunga “notte prima degli esami”, che per quest’anno non avranno cambiamenti.

 La prossima maturità avrà invece  delle novità. L’esame 2018/2019 sarà più snello, come previsto dalla Buona scuola bis che prevede solo due prove scritte, non ci sarà più il quizzone. Inoltre quella di quest’anno scolastico sarà l’ultima maturità in formato “lungo”, ovvero, con gli ultimi esami orali che si protrarranno fino a metà/fine del mese di luglio.