Gela: teneva a casa dieci coltelli pericolosi, scatta l’arresto

Teneva in casa dieci coltelli di genere vietato, di cui uno nel comodino della camera da letto. Deve rispondere di reato di detenzione abusiva di armi il gelese Saluci Giovanni di 64 anni, che ieri è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Gela. I controlli a casa di Saluci sono stati effettuati dopo  l’episodio criminoso che si  e verificato ieri pomeriggio in via Smecca, ai danni di un giovane gelese di 21 anni che è rimasto  a ferito da arma da taglio alla mano destra.  Le attività investigative finalizzate alla ricerca dell’aggressore, si sono concentrati a serrati controlli a carico di soggetti malavitosi che si ritenevano fondatamente coinvolti nell’evento criminoso. Saluci Giovanni, pluripregiudicato per reati di mafia, estorsione, contro il patrimonio, in materia di armi ed altro,  è stato sottoposto alla misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno nel comune di residenza.