Gela, terminal ferroviario Versalis fino a settembre. Oggi vertice in prefettura

Si è tenuto oggi pomeriggio una riunione in Prefettura per cercare una soluzione per il mantenimento del terminal di Gela utilizzato finora per i i servizi di trasporto di prodotti imballati e sfusi commissionati dalla società Versalis.
L’incontro è stato voluto dai Consorzi “Del Golfo”, “Gela Trans”, “Rinascita” e “Sela”.

Presente, oltre al prefetto Maria Teresa Cucinotta, anche il responsabile della Logistica della società Versalis e il presidente e amministratore delegato di Terminali Italia, società partecipata da Rfi.

Il prefetto ha invitato le parte ad uno sforzo finalizzato all’individuazione di soluzioni idonee a mantenere il deposito di prelievo della merci, nel contesto di un rilancio infrastrutturale del territorio gelese, quale importante snodo logistico di una più ampia rete integrata dei trasporti, a servizio delle quattro limitrofe province sud-orientali della Sicilia.

Il rappresentante della Terminale Italia, ha fornito rassicurazioni in merito alla sospensione della chiusure fino al prossimo mese di settembre, impegnandosi a rivedere le decisioni strategiche della propria azienda nella prospettiva degli investimenti che verranno attratti dall’area di crisi complessa di Gela nei prossimi anni.

La società Versalis ha assunto l’impegno di mantenere costante l’attenzione rivolta ai partners contrattuali presenti al tavolo.