Gela: torna in possesso del comune l’Istituto delle suore del Sacro Cuore

Torna in possesso del comune di Gela l’Istituto Suore Cappuccine del Sacro Cuore. Questo quanto deciso dalla Sezione Civile del Tribunale di Gela al culmine del procedimento scaturito da un atto di citazione. È stato così risolto l’atto di cessione per la mancata manutenzione dell’Istituto che le suore hanno abbandonato nei primi anni ’90.

L’uso di cessione era risalente al 1957 ed è stato dichiarato  nullo un atto di donazione del 2001, all’Opera San Giovanni Bosco, soccombente sia per le spese legali che per la domanda di usucapione, è stato ordinato il rilascio dell’immobile.

Soddisfatto l’assessore comunale al Patrimonio Francesco Salinitro che ha inoltre annunciato l’allineamento del Comune alle Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini, la cosiddetta “Spending Review”, che prevede la riduzione dei costi delle locazioni degli immobili adibiti a funzioni pubbliche.
Complessivamente, su 7 fitti passivi è stata operata una riduzione del 15% sui canoni di locazione, relativamente alle somme ancora da corrispondere e, a conguaglio, su quelle già corrisposte dal 1 luglio 2014. Inoltre non si terranno più in conto le rivalutazioni Istat. Nel dettaglio, questa azione consentirà al Comune di Gela un risparmio annuo di circa 60 mila euro, risorse che aumenterebbero in vista di eventuali risoluzioni unilaterali dei contratti di locazione.

Articoli correlati