Gela: un arresto e due denunce

Un arresto e due denunce. Questo il risultato del servizio di prevenzione e controllo del territorio svolto dal Commissariato di Gela,   svolto in collaborazione due pattuglie del nucleo anticrimine di Palermo.

Arrestato il gelese Vincenzo Burgio di  48 anni, per reato di cui  di cui all’art. 416 bis. c.p. Il provvedimento è stato eseguito in ottemperanza all’Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica con  la Corte D’Appello di Caltanissetta. L’uomo dovrà espiare ulteriori due anni, 6 mesi e 16 giorni di  reclusione.

Denunciato il gelese P. C. di 34 anni, per l’ipotesi di reato uso di atto falso.

Denuncia anche nei confronti del rumeno P.C. di 34 anni,  per violenza o minaccia e resistenza al Pubblico e rifiuto di indicazioni sulla propria identità personale.

Articoli correlati