Gela: un arresto e tre denunce

Un arresto e tre denunce. Questo il risultato della attività anticrimine svolta dal commissariato di Gela in questa settimana, in collaborazione con due pattuglie del Nucleo Prevenzione Crimine di Palermo.

Per furto aggravato arrestato Angelo Cassarino, gelese di 62 anni, in ottemperanza all’Ordine di Esecuzione per espiazione di pena detentiva in regime di Detenzione Domiciliare, emesso dalla Procura della repubblica del Tribunale di Gela. Cassarino dovrà espiare sei mesi di reclusione. Il reato è stato commesso a Gela nell’anno 2010.

Denunciato il vittoriese L. B. V., di 79 anni, per negligenza nella detenzione di armi. S. F., cittadino rumeno, di 36 anni per ipotesi di reato di possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, (1 forbice e 1 tenaglia), rinvenuti a seguito di perquisizione all’interno del vano portaoggetti della portiera sinistra dell’autovettura in suo uso. M. V., è stato deferito all’A.G. per minaccia grave.