Gela: un flash mob per dire “No al suicidio”, organizzato dalla Concy Events

Ieri martedì  31 maggio  Piazza Umberto I di Gela p è diventata un set. Un flash  mob che ha  suonato come inno alla vita:   50 giovani uomini e donne accompagnati da alcuni bambini hanno ballato  nella piazza del centro storico gelese  per dire no a gesti estremi. “No al suicidio”. Questa è  la risposta alle  notizie di cronache che hanno tinto di nero la nostra Gela. Tutti insieme, appartenenti a diverse estrazioni sociali, hanno sottolineato che la vita vale la pena viverla. E anche se ci fossero un milioni di motivi per farla finita ci sarà  sempre un buon motivo per  vivere la fede. Questo in prospettiva dell’evento del 3 giugno prossimo che  l’agenzia Concy Events realizzerà   in piazza San Giacomo. Sì perchè, il flash mob di oggi, che ha messo insieme, laureati, diplomati, operai, professionisti, casalinghe e disoccupati, è stato organizzato dalla agenzia no profit che alla città di Gela ha regalato momenti di moda e spettacolo ravvivando il centro storico.  “Quello di oggi, un giorno qualunque, è diventato un giorno per distribuire amore”. Ha detto Giuseppe Quattrocchi, presidente della Concy Events.

Articoli correlati