Gela, incontro con le donne della “resistenza” No Muos di Niscemi

Il Comitato No Muos di Gela incontra le donne No Muos di Niscemi per raccontare il significato della partecipazione al “femminile”. L’evento si svolgerà sabato 7 marzo, alle 10:30, presso la libreria Mondadori di Gela. Un incontro in vista del corteo della donne No Muos che si svolgerà l’8 marzo a Niscemi. Una data storica che verrà vissuta come momento e manifestazione di resistenza e protagonismo delle donne che si sono contraddistinte nella lotta No Muos durante tutti questi anni in Sicilia. Studentesse, lavoratrici, precarie, disoccupate in questa giornata vivranno la ricorrenza come occasione per ribadire ancora una volta cheil grande movimento No Muos non si arresta e che riparte proprio dalla donna rendendo ancora una volta Niscemi, a partire da questa data, cuore pulsante della lotta territoriale in Sicilia. Dopo la sentenza del Tar, che ha confermato la pericolosità delle antenne del sistema di telecomunicazione di c.da Ulmo, costruito dalla marina militare statunitense, gli atti di questi giorni ribadiscono quanto viene messo in evidenza da tempo: il Muos può essere fermato solo dalla partecipazione in prima persona. Da più parti è stata sollevata la necessità di fare il punto della situazione. I lavori del cantiere all’interno della Sughereta vanno avanti.”Gli americani – affermano gli esponenti del Comitato No Muos – continuano a provare ad imporre la legge del più forte, con le istituzioni italiane che in silenzio neanche fanno rispettare la sentenza del Tar e con le forze dell’ordine ridotte al ruolo di uscieri dei militari yankee”.

Articoli correlati