Gela, un minuto di silenzio per le vittime del cancro. Potenziare i servizi oncologici e la prevenzione

Un minuto di silenzio per ricordare i cittadini gelesi morti di tumore, e per chi lotta quotidianamente per sconfiggere il cancro. Questo è quanto verrà effettuato stasera in occasione del Consiglio comunale. La richesta è venuta dal consigliere del Pd Carlo Romano ed è stata accolta dal presidente del consiglio Alessadra Ascia. Una iniziativa simbolica ma dal grande valore sociale che tende a tenere alta l’attenzione sulla problematica ambientale in città.
Il presidente Ascia ha incontrato ieri il manager dell’Asp 2, Carmelo Iacono, che sarà invitato a partecipare ad una seduta monotematica sul tema legato alla sanità. “Dobbiamo fare in modo – dice la presidente – che i fondi approvati dalla Regione per le aree di crisi ad alto rischio ambientale vengano subito attivati sul nostro territorio per potenziare i servizi oncologici e lo screening preventivo”.
“La politica deve farsi portavoce delle istanze dei cittadini. La nostra mission deve concentrarsi su una azione di riscatto verso Eni, che continua a gestire centinaia di pozzi estrattivi ma che procura danni ambientali e centinaia di nuovi senza lavoro. Tutto questo non possiamo permetterlo”.

Articoli correlati