Gela, una spiaggia per nudisti: firmata l’ordinanza. Puntare sul turismo senza veli?

Lo sviluppo turistico per la città di Gela potrebbe venire dal naturismo o meglio dal nudismo. A quanto pare oggi il sindaco Domenico Messinese avrebbe firmato un’ordinanza per destinare ai nudisti il tratto di spiaggia libera, sita tra il canale est dello stabilimento fino al Biviere. Un ritorno al passato, in quanto alcuni ricordano che già  negli anni ’50 a Gela era stata instaurata una delle prime spiagge per nudisti in Italia,  localizzata in c.da Bulala. Secondo una stima  oggi sono circa  500mila gli amanti del naturismo in Italia. Accanto alle spiagge ufficiali, sono tante, da Nord a Sud, le zone della nostra costa dove il nudismo non è più un tabù: luoghi appartati e riservati, anche per tradizione, a chi ama la tintarella ‘nature’. Gela potrebbe presto essere aggiunta a questo elenco ufficiale, di luoghi dal turismo senza veli.

Articoli correlati