Gela verso la riconversione green: presentato il workshop che inizierà domani

È stato presentato oggi pomeriggio a Palazzo di città il Workshop internazionale “La transizione verso la Bioeconomia”, che si terrà a Gela a partire da domani, e fino al 27 maggio. Organizzato dal comune di Gela in collaborazione la l’Università Utelma Sapienza e la Bioeconomy in Transition il workshop vede anche la partecipazione di Eni.

“Negli ultimi anni l’industria della raffinazione tradizionale ha attraversato un periodo di profonda crisi dovuta a diversi fattori, tra cui la concorrenza da parte dei Paesi Extraeuropei e l’eccessiva produzione non assorbita dalla domanda. Inoltre molti impianti sono obsoleti e faticano a competere sul mercato.

Per alcuni di essi gli elevati costi ambientali e sociali non superano gli oramai limitati vantaggi economici. In questo contesto la riconversione di alcuni impianti diventa priorità strategica. La chiusura degli impianti non è l’unica strada percorribile. Questo è il caso Gela, raffineria nata negli anni ’60, dopo una ridotta attività a partire dal 2012, gli impianti sono stati fermati definitivamente nel 2014 e nello stesso anno è stato avviato il processo di riconversione”

Il workshop ha il duplice obiettivo: da una parte vuole dare uno stimolo scientifico alla riconversione, dall’altra vuole dare alcune guide linee di politicy per governare la transizione.

Alla presentazione di oggi presente il sindaco Domenico Messinese e l’assessore allo Sviluppo Economico ed Ambiente Simone Siciliano per il Comune di Gela, Piergiuseppe Morone e Cesare Imbriani per Unitelma, Luigi Ciarrocchi ed Alfredo Barbaro per Eni.

Il Workshop si aprirà giovedì 25 maggio presso il Teatro Eschilo – con la partecipazione del sindaco di Gela, Domenico Messinese, e del Rettore di Unitelma Sapienza – e si concluderà presso la sede Eni Mediterranea Idrocarburi con una tavola rotonda alla quale parteciperanno vari esponenti delle istituzioni locali, nazionali ed europee.

v

Articoli correlati

Tagged with: