Gela, “vogliamo scuole più sicure”: corteo di studenti per le vie del centro

Rivendicano scuole più sicure gli studenti di Gela che stamani hanno interrotto le lezioni per partecipare ad un corteo che sta attraversando tutto il corso principale della città.

“Il sistema sicurezza è in sciopero”, “Andiamo a scuola per imparare e non per vedere il tetto crollare”, “La scuola non deve avere le ore contate”, “Se la provincia non ci assiste lo sciopero persiste”. Queste le frasi riportate da alcuni cartelloni che hanno sfilato assieme a centinaia di studenti.

Il tutto in riferimento ai recenti episodi che hanno visto le scuole di Gela mostrare uno stato di degrado. 

Il corteo è stato organizzato dal Comitato Studentesco di Gela e ha preso il via in via Pitagora, per confluire in Piazza Umberto I.  Il comitato si sente  dimenticato dalla provincia.

“Qualche settimana fa in una classe di un’istituto superiore  si è sganciata una serranda che è andata a finire sulla testa di una studentessa, in un altra scuola cadono  calcinacci dal tetto mentre gli studenti fanno lezione.” ha detto il comitato. 

“Siamo in pericolo, veniteci a salvare” è stato lo slogan.