Gela: Ztl non attiva, ma scatta la multa. Polemiche per i segnali andati in tilt

 
Ztl non attivo ma scatta la multa. Tanti i cittadini gelesi che si sono lasciati ingannare dal cartello luminoso andato in tilt, negli orari in cui vigeva il divieto di transito sia nel centro storico che a Macchitella. Un episodio che negli ultimi mesi si è verificato spesso, mandando in confusione gli automobilisti che invece dovrebbero solo fidarsi solo degli  orari riportati nella segnaletica. Gli orari della Ztl sono cambiati spesso negli utlimi anni, per adesso e fino al   al 5 maggio il divieto di transito in corso Vittorio Emanuele è  attivo dal lunedì al venerdì, dalle 19:30 alle 21:30, sabato e domenica, dalle 16:00 e fino alle 24:00. Una fascia oraria scelta dai commercianti di Gela C’Entro, che hanno attribuito la diminuizione delle vendite alla impossibilità di poter parcheggiare in centro negli orari in cui vi era il divieto di transito nel corso principale. Ciò va in collisione le  polemiche da parte dei cittadini che vorrebbero passeggiare nel salotto della città lontani dalla smog. 
 

Articoli correlati