Una gelese alla finalissima della gara nazionale Kangourou, la città fa il tifo per Beatrice Martines

Beatrice Martines alla finalissima della gara nazionale di lingua inglese Kangourou 2017. La studentessa gelese, proveniente dall’istituto Ettore Romagnoli, approderà a Cervia e a Mirabilandia per l’ultimo step della competizione, giunta alla sua decima edizione, rivolta alle scuole primarie e secondarie e suddivisa in quattro livelli e tre fasi.

La gara è organizzata dall’associazione nazionale Kangourou Italia, da cui prende il nome, ente accreditato presso il MIUR, in collaborazione con Cambridge English Language Assessment e con l’Associazione Italiana delle Scuole di Lingue. Dopo aver superato la fase locale lo scorso 14 febbraio e la semifinale di Catania del 3 aprile, Beatrice volerà a Cervia tra il 17 e il 21 maggio per competere nella sezione Wallaby, riservata agli studenti delle terze classi della scuola media.

“La Romagnoli di Gela – ha affermato la professoressa Elisa Tuzzetti, coordinatrice del progetto – partecipa a questa competizione dal 2010. Tutti gli studenti coinvolti, oltre ai semifinalisti e ai finalisti, hanno conseguito ottimi risultati con ricadute positive sia sul livello di competenza comunicativa in lingua inglese sia sul processo di crescita individuale”. Alla competizione hanno preso parte oltre cinquanta studenti delle classi terze della scuola, che hanno seguito un percorso di preparazione alla gara, iniziato a dicembre dello scorso anno. “Siamo certi – ha concluso l’insegnante – che tutti quanti faranno il tifo per Beatrice e che la sosterranno nei giorni che precedono la finale”.

Soddisfatta e orgogliosa del risultato anche la preside dell’istituto Sandra Scicolone. “Sicuramente – ha detto – si tratta di un importante traguardo non solo per Beatrice e per gli altri dieci studenti semifinalisti, ma per tutta la scuola, per le docenti del dipartimento di lingua inglese, per tutti gli alunni che hanno preso parte al progetto, per i genitori che hanno sostenuto e accompagnato gli studenti in questa avventura e per la città di Gela, che verrà rappresentata a livello nazionale durante la gara”.

Articoli correlati