Gesù condotto al calvario, in migliaia in processione: “Una preghiera per chi è nel dolore”

Un messaggio di speranza per quanti sono nel dolore della Passione.

In migliaia, come ogni anno, si sono riversati al Calvario per la crocifissione di Gesù Cristo, dopo averlo accompagnato in processione con lamenti e preghiere. Dietro di lui la Madonna addolorata.

Un rito che raccoglie attorno a sé la città intera, bisognosa di speranza in un periodo di crisi così difficile che dura da troppo tempo. La preghiera al Signore misericordioso è stata proprio quella di portare la resurrezione nella vita dei cittadini, di far rinascere chi si trova nel dolore della malattia, della disoccupazione, della solitudine.

Una supplica di pace e serenità per tutte quelle persone che temono la vita e per questo decidono di farla finita e per quelle donne sole che hanno paura di mettere al mondo le creature che tengono in grembo. In silenzio i fedeli hanno ascoltato la Parola e pregato come Dio ha insegnato loro.

Nel pomeriggio i riti del Venerdì Santo proseguiranno con la recita della Coroncina nelle varie parrocchie e con la deposizione del Signore dalla croce alle 19:30.