Ghelas multiservizi: Punteruolo rosso? Una guerra persa, se i privati non intervengono

” Quella contro il punteruolo rosso è una guerra persa”. Questo è quanto riferito dall’architetto Giuseppe Robilatte, amministratore delegato della Ghelas. Nonostante i tantissimi interventi di disinfestazione, l’insetto continua a mietere a mietere “vittime” in città. Attacca e distrugge ogni tipo di palma Phoenix, dalla più giovani a quella secolare.

“Noi siamo intervenuti – ci ha detto Robilatte – sulle palme pubbliche, ma se non si fa lo stesso con quelle private è tutto inutile”. Fusti e foglie continuano ad essere attaccate dai centinaia di insetti che abbandonano ogni palma colpita e non curata. Sì, perchè una volta sulla pianta, ogni individuo maschile adulto, attraverso l’emissione di un feromone richiama più femmine possibile per dar corso agli accoppiamenti, così in un albero vi possono essere doposte anche 300 uova, . Arrivato a Gela due anni fa, in ritardo rispetto ad altre città siciliane, ha già modificato il verde ornamentale di ville e giardini. Difficile il controllo di questo insetto perchè, quando i sintomi di infezione si sono manifestati, con cima della palma appiattita e seccata, è troppo tardi per intervenire con misure curative.”Abbiamo suggerito al sindaco di sottoscrivere un protocollo di collaborazione tra pubblico e privato per fermare questa moria di piante. Il trattamento è costoso e non tutti possono permetterselo”. Ci ha riferito Robilatte. Oltre alle diagnosi precoci per prevenire gli attacchi delle larve, attraverso ispezioni periodiche alla palma, occorre anche intervenire quando nelle aree limitrofe si osservano gli attacchi del parassita, attraverso insetticidi a basso impatto ambientale. “Tra breve – ha sottolineato Robilatte – distribuiremo ai cittadini un opuscolo con delle indicazioni, sul come comportarsi quando si è in possesso di palme”. Quando la palma manifesta segni di sofferenza è bene prima incapsularla con teli trasparenti, per imprigionare i parassiti, e poi se ormai è troppo tardi, cercare di smaltirla. 

Articoli correlati

Tagged with: